4 giorni a Flores

Tour nel Parco Nazionale di Komodo

Per la parte mare del nostro viaggio abbiamo optato per Flores e più precisamente il Parco Nazionale di Komodo. Mi aspettavo qualche bella spiaggia e una barriera corallina accessibile, trekking semplice per vedere il famoso lucertolone ma ciò che Flores ci ha regalato è stato molto di più. Informazioni pratiche per organizzare il viaggio a Flores:

  • Volo - Per arrivare a Flores abbiamo preso un volo da Bali a Labuan Bajo, località da dove partono i tour in barca alla scoperta del Parco Nazionale di Komodo e il Mar di Flores.Consiglio di prenotare in anticipo altrimenti si rischia di non trovare disponibilità.
  • Giorni da dedicare al Parco di Komodo - Tante agenzie offrono anche il tour in giornata ma questo posto è talmente speciale che dedicargli solo un giorno sarebbe un peccato oltre il fatto che si rischia di vivere l'esperienza in modo parziale. Per me quattro giorni sono giusti per entrare in contatto con la natura, per apprezzare e vivere tutto pienamente: 3 giorni di tour + 1 giorno di relax in spiaggia.
  • Dove alloggiare - Di solito si dorme in barca durante i tour di 2-3 giorni al Parco di Komodo. Noi preferivamo dormire in camping piuttosto che in barca. Così abbiamo scoperto Flores XP, gli unici ad offrire questa possibilità. Sono stati da subito molto preparati, disponibili e veloci nel rispondere. Visto che avremmo visitato l'Indonesia in agosto, in alta stagione, mi sono mossa con largo anticipo per prenotare il tour con Flores XP. I posti sono limitati e la richiesta è in continuo aumento. Ho prima confermato le date del tour in barca con loro poi ho prenotato il volo, tutto 4 mesi prima del viaggio. La sera prima del tour e la sera dopo il tour abbiamo dormito al Sunset Hill Hotel: camere spaziose, personale gentile ma soprattutto questo hotel offre una vista indimenticabile sulla baia di Labuan Bajo. Che tramonto ci regala la prima notte in questa parte dell'Indonesia!

Il giorno seguente partiamo per il tour. Conosciamo Mikel e l'equipaggio di Flores XP che ci accompagnerà in questa avventura. Avevamo già concordato il giro ma può succedere che l'equipaggio debba cambiare l'itinerario in base alle condizioni meteo. Si preoccuperanno sempre di farvi vedere e vivere il meglio, basta fidarsi di loro e lasciarli fare il loro lavoro. 

 

Parco Nazionale di Komodo, Giorno 1 - Kanawa Island e Miniwall, tramonto al Campeggio dei Pirati sull'Isola di Sebayur. La prima esperienza nel Parco Nazionale di Komodo l'abbiamo vissuta a Kanawa Island. La barriera corallina qui è una delle più belle e ricche che io abbia mai visto. Che esperienza nuotare in mezzo a pesci colorati in un acqua così cristallina! La spiaggia ci ha stupiti anche di più se possibile, sabbia bianchissima, un mare dalle mille sfumature di blu. C'è la bassa marea e vicino al ponte in riva sono visibili decine di stelle marine. Sembra di sognare ad occhi aperti. Miniwall - dopo il pranzo in barca stop al miniwall per snorkeling. Anche qui la barriera corallina non delude, il mare è più profondo e non riusciamo ad accedere alla spiaggia perché c'è la bassa marea. L'isola di Sebayur sarà la nostra base per questi tre giorni di tour. Dormiremo al Pirate Camping, in bungalow semplici ed essenziali ma puliti e abbastanza spaziosi. Che bello addormentarsi con il rumore del mare e svegliarsi con la luce dell'alba! 

Parco Nazionale di Komodo, Giorno 2 - Isola di Komodo, Pink beach, Siaba Besar. Il secondo giorno al Parco Nazionale di Komodo inizia con 2 ore di navigazione verso l'isola di Komodo. Adoro il mare e la sensazione di libertà che dà, il cavalcare le onde verso una nuova avventura. Persa nel blu infinito... Una volta sull'isola intraprendiamo il percorso medio accompagnati da tre ranger del parco, siamo fortunati e vediamo da subito un Drago di Komodo adulto e uno piccolo di 3 mesi. Questa creatura è sorprendente, perfettamente mimetizzata tra foglie e tronchi non la noti. La troviamo sonnolente, sdraiata all'ombra. E pensare che può correre fino a 25km orari e che il suo morso è letale! Il Drago di Komodo è il predatore per eccellenza qui ed è imprevedibile come ci spiegano i rangers . La cosa che non mi aspettavo era di trovare la savana nel mar di Flores, il Parco Nazionale di Komodo è un pullulare di scoscese colline color ruggine dal clima secco, arido. Il paesaggio cambia solo durante la breve stagione di pioggia. La catena alimentare è abbastanza varia: qui si trovano bufale, cervi in riva al mare, cinghiali, scimmie, serpenti, vari tipi di uccelli e il re indiscusso di queste isole: il Drago di Komodo. Pink Beach - famosissima spiaggia dalla sabbia rosa si trova sempre sull'isola di Komodo. Bellissima e paradisiaca ma ciò che di più bello ha da offrire è una barriera corallina variopinta e ricchissima. Sembra di essere in un giardino sottomarino, osservando da vicino le varie specie di pesci e coralli che popolano questo mondo parallelo al nostro. Ultima tappa del giorno Siaba Besar per vedere le tartarughe marine. Avevo concordato il giorno prima con Mikel di fare la mia prima immersione qui. Dopo aver studiato il libretto con le istruzioni base, mi preparo ad una delle esperienze più emozionanti di sempre, fra l'altro con un istruttore d'eccellenza. Alla profondità del mare ci si abitua un metro alla volta, cambi modo di essere ed è come diventare parte di esso. Qui si respira con la bocca e si parla con le mani. Gli occhi hanno la stessa funzione però, meravigliarsi delle bellezze infinite del nostro pianeta. Dopo una breve lezione su come pulire la maschera e recuperare il boccaglio, Mikel mi guida nel blu infinito. Sott'acqua mi sento goffa e più che nuotare galleggio. Esperienza meravigliosa svolta in piena sicurezza. In 40 minuti di immersione avvistiamo 10 tartarughe, un pesce palla, pesci rana e tanti altri pesci tropicali. Credo questo sia uno degli ultimi paradisi sottomarini sulla terra. Come ricordo di quest'esperienza Flores XP mi ha regalato il mio primo libretto di immersioni. 

Parco Nazionale di Komodo, Giorno 3Manta Point, Taka Makassar Island, Isola di Rinca, Isola di Kalong. Il terzo giorno inizia con la ricerca delle mante al Manta Point. Purtroppo la stagione non è quella giusta ma siamo fortunati e ne avvistiamo due. Sono creature meravigliose dai movimenti sinuosi, volano sott'acqua. Causa correnti cambiamo la seconda tappa del giorno e ci dirigiamo verso Taka Makassar Island, destinazione segreta ci dicono quindi non sappiamo cosa aspettarci. All'improvviso ci compare davanti agli occhi una lingua di sabbia bianchissima circondata da un mare cristallino, di un acquamarine intenso. Taka Makassar Island è un paradiso. Raggiungiamo l'isola a nuoto. Il paesaggio è tanto bello da non sembrare vero: sabbia bianchissima, un mare dalle mille sfumature e circondati da isolotti color ruggine. L'acqua è di una trasparenza tale da sembrare un mega acquario, habitat di coralli e pesci coloratissimi. Isola di Rinca -  Ornata di mangrovie e un'entroterra arido sembra di essere nel Jurassic Park. Anche qui come nell'Isola di Komodo ci cimentano in un trekking semplice, percorso medio, alla ricerca del Drago di Komodo. Sull'isola di Rinca ne vediamo ben cinque. 


"La preda" - durante il nostro giro sull'isola di Rinca avvistiamo un gruppo di scimmie. All'improvviso una di loro inizia ad urlare. Creano molta confusione e in un batter d'occhio tutte si nascondono tra i rami degli alberi più alti. Il ranger che ci accompagna capisce cosa sta succedendo ed inizia a cercare il Drago di Komodo. Lo troviamo mimetizzato tra rami e foglie secche. Questa volta le scimmie sono state più veloci e il pasto del Drago di Komodo è saltato! 


Isola di Kalong - chiude questa incredibile esperienza il tramonto vicino all'isola di Kalong, piccola isola di mangrovie, per ammirare i colori del tramonto che vengono momentaneamente oscurati da centinaia di puntini neri. Sono i pipistrelli della frutta che spiccano il volo verso Labuan Bajo dove vanno ogni notte per nutrirsi di frutta. 

 

Kanawa Island e Bidadari Island, Giorno 4 - Avevo deciso di tenermi un giorno come jolly in caso avessi voluto vedere altro e ho fatto bene. Optiamo per una giornata di mare e relax a Kanawa Island e Bidadari Island (Angel Island). Una volta arrivati al porto entriamo nella prima agenzia che troviamo e chiediamo una barca privata per tutto il giorno. Proviamo a contrattare il prezzo e si parte su una barca locale in legno. L'equipaggio è gentile e la barca ok. La giornata scorre tranquilla tra bagni e snorkeling. Peccato solo non aver potuto vedere Bidadari Island con il sole per apprezzare meglio i colori del mare. L'acqua qui è più profonda, sempre cristallina e con una barriera corallina molto ricca. Qui ho avvistato due squaletti pinna nera. Quest'ultimo snorkeling chiude la nostra incredibile esperienza al Parco di Komodo. Dopo un giro a Labuan Bajo e una buonissima cena a base di pesce al Bajo Bay Fisherman's Club si va a letto. Il giorno dopo abbiamo il volo per Bali alle 7 e 30.

 

Alzarsi in volo e vedere le isole scoscese e quel mare che mi ha regalato così tante emozioni  diventare sempre più piccole, lasciare indietro questo paradiso ti spinge a prometterti che ritornerai e che questo non è un addio. 

Un commento su Flores XP e la loro bellissima iniziativa: sono professionali, preparati, ti faranno vedere il meglio che il Parco Nazionale di Komodo ha da offrire ma cercando di ridurre l'impatto sulla natura. Le soluzioni che hanno adottato sono semplici ma efficaci per un tour sostenibile come le borracce per evitare di usare bicchieri di plastica, piatti di palma, camping alimentato totalmente da energia solare. Questo modo di scoprire luoghi meravigliosi circondati da tanta bellezza naturale ma sempre in punta di piedi, senza disturbare la vita qui, cercando di inquinare il meno possibile ha reso l'esperienza anche più bella. Grazie mille ragazzi per questa bellissima avventura!

Commenti: 4
  • #4

    Gloria - Gate 41 (martedì, 25 settembre 2018 07:11)

    @Alle grazie mille. Il periodo migliore è da Giugno ad Ottobre. Si hanno più possibilità di vedere il Drago di Komodo a Settembre - Ottobre invece. Se hai altre domande sono qui.

  • #3

    Daria Pravdiuk (domenica, 16 settembre 2018 22:18)

    Grazie tanto di aver condiviso questa bellissima esperienza... davvero impressionante

  • #2

    Gian Luca (domenica, 16 settembre 2018 17:05)

    Bellissimo artico pieno di bellezze ben descritte natura incontaminata veramente un bel viaggio complimenti se riuscirò a fare un viaggio in asia la meta sarà questo bel posto �

  • #1

    Alle (sabato, 15 settembre 2018 17:47)

    Molto utile la tua guida, qual'è il periodo migliore per visitare il Parco di Komodo?